METEO NUMERI D'EMERGENZA MAPPA / CARTINA GALLERIE FOTOGRAFICHE RUBRICA CONTATTI MAPPA DEL SITO AREA RISERVATA
Ecologia e Ambiente
..
spaziatore
 
 
 
spaziatore
spaziatore
spaziatore
spaziatore
Centri raccolta rifiuti

Il Comune di Collina d'Oro, proseguendo il programma avviato dall'allora Comune di Montagnola, procederà, a tappe, alla posa di ulteriori contenitori interrati con lo scopo di migliorare l'impatto estetico e quello igienico.

Il modello già applicato in diversi punti del Comune è concepito per risolvere, a medio termine, il problema della raccolta porta a porta evitando in tal modo sacchi ovunque, cassonetti traboccanti, rumore e intralcio al traffico.

Con l'introduzione dei contenitori interrati sarà possibile depositare i rifiuti in ogni momento, evitando l'esposizione dei sacchi anche nei giorni non previsti per la raccolta e ciò a tutto vantaggio dell'aspetto estetico e dell'igiene.

Informazioni sul normale servizio di raccolta, sulle raccolte particolari, sul rifiuti riciclaggio dei rifiuti, sulle tasse relative al servizio di raccolta e smaltimento sono regolate da uno specifico Regolamento entrato in vigore il 1. gennaio 2005. A tutti i fuochi di Collina d'Oro, a inizio di ogni anno, è recapitato un calendario con le principali indicazioni sulla raccolta separata dei rifiuti.
spaziatore
spaziatore
spaziatore
spaziatore
Controllo degli impianti di combustione

Il controllo degli impianti di combustione è retto dalla legislazione federale e cantonale. Tutti gli impianti a combustione ad uso domestico o industriale devono sottostare a controlli che vengono effettuati ogni due anni dallo spazzacamino ufficiale incaricato dal Comune.
Le tasse a carico del proprietario dell'impianto di combustione sono regolate di volta in volta mediante Ordinanza municipale.

spaziatore
spaziatore
spaziatore
spaziatore
Ambrosia

L'Ambrosia, proveniente dal Nordamerica, è una pianta annuale la cui crescita dipende fortemente dal terreno, dalla luce e dall'umidità, l'altezza varia da 30 cm a 1,5 m. Le sue foglie sono bipennate, ambo le pagine di colore verde con una nervatura biancastra. Il fusto, perlopiù rossastro è peloso, robusto e molto ramificato. Su terreni ricchi diventa grande e produce molto polline e parecchi semi. L'espansione di questa pianta comporta seri rischi per la salute. I sintomi osservati sono mucosi e prurito al naso, lacrimazione e gonfiore agli occhi e in casi gravi infiammazione delle mucose bronchiali e attacchi d'asma.

Come comportarsi?
Nel caso di presenza di 1 a ca. 20 piantine è sufficiente estirparle ed eliminarle tramite i rifiuti di casa (non eliminare le piante nel compostaggio). Controllare il sito durante l'anno successivo.
Con la presenza di oltre 20 piante, segnalare subito il luogo all'Autorità comunale e controllare durante gli anni successivi.

Per ulteriori infomazioni consultare i siti internet www.ambrosia-info.ch
www.ti.ch/DFE/DE/SezA/SF
spaziatore
spaziatore
spaziatore
spaziatore
La biodiversità del laghetto di Muzzano

Come sta il laghetto? Quali sono i risultati dei lavori intrapresi nella riserva naturale dal 2005 ad oggi?

 

Il laghetto di Muzzano è una riserva naturale dal 1945. Malgrado il suo stato di protezione all’inizio degli anni 2000 la riserva naturale si trova in uno stato di salute precario e la biodiversità, dunque le specie animali e vegetali che vivono nella riserva, è in continua diminuzione. Le problematiche principali sono la qualità dell’acqua, l’interramento degli ambienti umidi e l’isolamento della riserva dagli ambienti circostanti.
È necessario intervenire in modo attivo per preservare e recuperare questo ambiente umido pregiato e nel 2005 si intraprendono una serie di interventi. Negli anni vengono creati nuovi punti d’acqua attorno al laghetto, impiantati nuovi canneti, creato un nuovo passaggio faunistico e si intraprende una gestione annuale, come lo sfalcio dei canneti e dei prati umidi. Anche l’agricoltura è regolamentata in modo da preservare gli ambienti pregiati di riva.
Tra il 2014-2016, dopo 10 anni di interventi, Pro Natura e Cantone lanciano uno monitoraggio della biodiversità e di controllo dei provvedimenti per valutare il lavoro svolto durante gli ultimi 10 anni. I risultati mostrano dei miglioramenti dello stato di salute del laghetto e indicano che la strategia è pagante: il canneto è tornato ad essere rigoglioso, nuove superfici di prati umidi sono state recuperate e alcune specie sono tornate a prosperare, come le libellule. Ma il laghetto di Muzzano ha ancora bisogno di aiuto e tempo per riprendersi, soprattutto dall’inquinamento delle acque. Lo studio sulla biodiversità ha permesso di valutare il lavoro svolto e ha indicato dove è necessario applicare dei correttivi in futuro.

Qui di seguito trovate la presentazione di Pro Natura Ticino, l’Ufficio cantonale della natura e del paesaggio e dello Studio di consulenza ambientale OIKOS2000).

 

Laghetto di Muzzano - Presentazione del Cantone

Laghetto di Muzzano - Presentazione OIKOS_Monitoraggio Biodiversita

Laghetto di Muzzano - Presentazione del Cantone

spaziatore

© Comune di Collina d'Oro / Contenuti / Realizzazione / Pagina aggiornata il 20.09.2018