METEO NUMERI D'EMERGENZA MAPPA / CARTINA GALLERIE FOTOGRAFICHE RUBRICA CONTATTI MAPPA DEL SITO AREA RISERVATA

Ufficio acqua potabile

spaziatore
Formulari pratiche
 
 1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34 
 
 
 1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34 
 
spaziatore
La storia dell'acquedotto in Collina d'Oro è legata alla storia stessa del Comune. I tre comuni precedenti hanno nel tempo sfruttato le proprie risorse sul territorio (Roncone e sanatorio ad Agra, Pian Roncate e diverse sorgenti a Montagnola, Orino a Gentilino), garantendosi con collegamenti fra di essi o ad altri comuni (per esempio Gentilino con Paradiso e Sorengo) la gestione di situazioni di emergenza.

Nel 1985 i tre comuni collinari incaricavano lo studio Ingg. Bernardoni–Del Cadia di Lugano di preparare un progetto di massima per l'analisi delle tre varianti (allacciamento a Lugano tramite Gemmo/Scairolo, idem ma a Mulini di Bioggio, captazione acqua a Caslano – falda cantonale – e condotta a lago). La scelta cadeva, per ragioni di indipendenza, di sicurezza di approvvigionamento, sulla variante tecnicamente più complessa ma anche affascinante al tempo stesso. I positivi risultati dimosrati in seguito da questa soluzione hanno confermato la buona lungimiranza delle autorità di Agra, Gentilino e Montagnola che approvarono tale decisione.

I lavori iniziarono nel gennaio del 1986, sotto la responsabilità del consorzio intercomunale AICO, e sono terminati nell'autunno del 1988, con fasi di straordinario interesse,  come la posa della condotta a lago. Il consorzio AICO (nel quale era convenuto anche il comune di Grancia dal 14.05.1993 è stato sciolto nel 2006 e tutto è ora entrato a pieno titolo nel Comune di Collina d'Oro, nel Dicastero Edilizia pubblica/Acquedotto.
spaziatore
spaziatore
Si può senz'altro affermare che il nostro acquedotto è uno dei più interessanti ed avanzati del cantone, è dotato di infrastrutture moderne e adeguate ad una moderna gestione, citiamo ad esempio il recentissimo sistema di gestione informatizzato che permette un continuo monitoraggio da parte degli addetti, in particolare con possibilità d'intervento a distanza in caso di allarmi o necessità di ottimizzazione. Terminata la fase di completazione dell'infrastruttura primaria alla fine degli anni '90, i lavori attuali si concentrano, oltre ad una precisa manutenzione delle infrastrutture principali di fornitura, sul rinnovo e la manutenzione della rete comunale, ove sono previsti annualmente dei rispettivi messaggi all'attenzione del Consiglio comunale.
spaziatore
Alcuni dati interessanti:
  • Pozzi di captazione a Caslano: Pescaggio dell'acqua nella falda a circa –30 metri, temperatura acqua 10 gradi, grado di durezza originale 4-6 gradiF (poi trattata secondo le disposizioni del Laboratorio cantonale d'igiene), portata effettiva per pozzo (3) ca. 2'500-2'850 litri/min);
  • Condotta premente Caslano-Pian Roncate: tratta terrestre (lunghezza ml 400) con tubi in ghisa da 300 mm di diametro;
  • Condotta premente Caslano/Magliaso-Pian Roncate: tratta lacustre (lunghezza ml 850) con tubi in polietilene duro zavorrati con cemento, dia 300 mm, profondità massima di posa 75 m;
  • Serbatoio primario di raccolta e distribuzione Pian Roncate (che porta l'acqua fino ad Agra);
  • Superando un dislivello di ben 275 m): 2 vasche da 75 m3 l'una in parallelo, 3 pompe da 1750 l/min con potenza da 132 KW, impianto di trattamento);
  • Rete di distribuzione totale: ca. 146 km;
  • Idranti: 255;
  • Investimento opera (incl. distribuzione primaria): ca. 14 milioni di franchi.
spaziatore
Allacciamento idranti

Ricordiamo che l’uso di idranti antincendio, per scopi diversi da quelli previsti, è proibito.

A questo proposito, si osserva che:

  • gli idranti sono a disposizione dei pompieri e accessibili in ogni tempo, senza particolare autorizzazione. In caso di incendio l'intera riserva d'acqua è a disposizione dei pompieri;
  • il diritto di azionare gli idranti e di aprire o chiudere le saracinesche (compresi i dispositivi di interruzione degli allacciamenti) spetta solo alle persone espressamente autorizzate dal nostro Comune;
  • è obbligo degli utilizzatori degli idranti impedire con i mezzi adeguati il riflusso di acqua nella rete di distribuzione (valvola antiriflusso);
  • i prelievi e azionamenti non autorizzati o non conformi saranno sanzionati.

 Eccezioni possono essere concesse unicamente alle seguenti condizioni:

  • deve essere inoltrata una richiesta scritta, tramite l'apposito formulario (UPA 100-02), fornendo una descrizione dettagliata dell'uso previsto;
  • applicazione all’idrante una valvola antiriflusso (Fig. 1) messa a disposizione dal nostro Comune al prezzo forfettario di Fr. 50 al giorno;
  • la necessaria conoscenza delle disposizioni per garantire una corretta apertura e chiusura dell’idrante, tramite l’apposita chiave e la sua corretta manipolazione, al fine di evitare il ristagno di acqua nella colonna.
spaziatore

Un centesimo a favore dell'acqua potabile nel mondo

Il Municipio è orgoglioso di informare la popolazione che, accogliendo una mozione, ha deciso di promuovere l’iniziativa “un centesimo per progetti a favore dell’acqua potabile nel mondo”. Questa consiste nel donare un centesimo di franco per ogni metro cubo di acqua che viene consumato sul territorio di Collina d’Oro. In questa maniera sarà possibile quantificare annualmente una somma attorno ai 6’000 franchi che verrà poi donata ad un’associazione umanitaria per promuovere progetti che permettano anche alle popolazioni del Terzo Mondo di usufruire di acqua potabile.

 

L’iniziativa, approvata dal Municipio nel 2011, ha permesso di destinare il contributo relativo all’anno 2012 a favore di un progetto di disinfezione dell’acqua in Madagascar in tre poveri villaggi. Questa azione umanitaria è stata realizzata attraverso l’associazione “Solidarit’eau Suisse” (www.solidariteausuisse.ch). Organizzazione che propone ai Comuni svizzeri interessati numerosi progetti di solidarietà per l’acqua potabile nei Paesi in via di sviluppo e che ha conferito a Collina d’Oro il prestigioso certificato “Solidarit’eau Suisse 2013” per il lodevole gesto benefico compiuto nei confronti del Madagascar.

Nel 2014, Il Comune prosegue valorosamente il suo impegno in campo solidale sostenendo il progetto denominato “Emergenza siccità Etiopia” promosso dalla fondazione “Opera Don Bosco" (www.operadonbosco.ch). Etiopia e Somalia sono attualmente colpite dalla più drammatica carestia di tutti i tempi, causata dalle piogge assenti negli ultimi mesi e molto scarse negli ultimi anni. Inoltre le numerose guerre in corso in Somalia stanno distruggendo le popolazioni locali. Di conseguenza, migliaia di profughi fuggono ogni giorno dalla Somalia in Etiopia per sfuggire alla fame, alla sete ed alle malattie per denutrizione, che stanno decimando soprattutto i bambini. Attraverso il versamento per l’anno 2014 dell’iniziativa “un centesimo per progetti a favore dell’acqua potabile nel mondo”, il Comune di Collina d’Oro favorisce la distribuzione di acqua a 20’000 persone, il ripristino di pozzi per 8’000 persone, l’edificazione di 4 nuovi pozzi per 6’000 persone, la distribuzione di zanzariere, coperte e formazione igienico sanitaria alle popolazioni locali e la costruzione di 72 latrine per comunità.

Per mezzo di queste donazioni, il Comune vuole rendere coscienti i propri abitanti della straordinaria fortuna che hanno nel poter utilizzare quotidianamente e senza impedimento alcuno acqua potabile. A differenza, invece, di altri paesi dove giornalmente cinquemila bambini muoiono ogni giorno di malattie dissenteriche per aver consumato acqua contaminata.

spaziatore
..
spaziatore
Ufficio acqua potabile
Responsabile
 
T. 091 986 46 68
F. 091 986 46 66
Via Chioso 1
6925 Gentilino
 

Sportello
Lunedì–Venerdì
10.30–12.00

spaziatore
Ufficio acqua potabile
Tecnico
 
T. 091 986 46 86
F. 091 986 46 59
spaziatore
Mauro Betti
 
T. 091 986 46 80
M. 079 597 89 35
F. 091 986 46 59
spaziatore
spaziatore
 
spaziatore
spaziatore

© Comune di Collina d'Oro / Contenuti / Realizzazione / Pagina aggiornata il 24.03.2017