.. .. .. ..

Prestazioni AVS

Affiliazione AVS
Affiliazione di un indipendente
Istituto delle assicurazioni socali
Via Ghiringhelli 15a
6500 Bellinzona
Visualizza la mappa
T. 091 821 91 11
sito internet

Centralino

Lunedì–Venerdì

08.00–11.45 / 13.30–17.00

 

Sportello

Lunedì–Venerdì

09.00–11.45 / 14.00–16.00

Sono considerate come indipendenti per l’AVS le persone che, da un lato, lavorano a proprio nome e per proprio conto e, dall’altro, lavorano autonomamente dal punto di vista economico-aziendale e sostengono personalmente il rischio economico dell’attività. Si sostiene personalmente il rischio economico dell’attività quando si effettuano investimenti significativi per scopi professionali, si dispone di propri locali aziendali, si impiega personale, ci si procura personalmente i mandati e si assumono le spese generali e il rischio d’incasso. Gli indipendenti possono organizzare il proprio lavoro liberamente e autonomamente: stabiliscono il proprio orario di lavoro e possono affidare mandati a terzi.


PROCEDURA

Compilare il formulario apposito e consegnarlo all'Agenzia AVS del Comune dove ha sede la propria ditta.

Se l'attività viene svolta in più comuni, consegnare il formulario all'Agenzia AVS del Comune di domicilio.

 
..
Affiliazione di una persona senza attività lucrativa
Istituto delle assicurazioni socali
Via Ghiringhelli 15a
6500 Bellinzona
Visualizza la mappa
T. 091 821 91 11
sito internet

Centralino

Lunedì–Venerdì

08.00–11.45 / 13.30–17.00

 

Sportello

Lunedì–Venerdì

09.00–11.45 / 14.00–16.00

Sono considerate persone senza attività lucrativa quelle che non percepiscono nessun reddito o il cui reddito è di poco conto


PROCEDURA

Compilare il formulario apposito e consegnarlo all'Agenzia AVS del comune di domicilio.

 

Allegati da inoltrare

  • Copia dei conteggi stipendio e/o disoccupazione dell’ultimo anno lavorativo
  • Copia dei conteggi relativi alle eventuali rendite percepite (esclusa rendita AI)
  • Copia dei conteggi relativi alle eventuali indennità giornaliere percepite
  • Copia dei conteggi relativi alle eventuali indennità di disoccupazione percepite
  • Per le divorziate una copia della sentenza di divorzio e/o della convenzione sulle conseguenze accessorie al divorzio una fotocopia dell’ultima notifica di tassazione fiscale
 
..
Rendite AVS
Rendita di vecchiaia
Agenzia AVS
Piazza Brocchi 2
6926 Montagnola
Visualizza la mappa
T. +41 91 986 46 36

Sportello

Lunedì / Mercoledì / Giovedì / Venerdì

09.30–12.00 / 14.00–16.00
Martedì
16.00–18.00

Hanno diritto ad una rendita di vecchiaia le persone che hanno raggiunto l'età di pensionamento: 64 anni per le donne e 65 anni per gli uomini.


PROCEDURA

Il questionario deve essere consegnato all'Agenzia AVS 3-4 mesi prima del compimento del 64° anno d'età per le donne e del 65° anno d'età, per gli uomini, e delle classi 1942 e successive.

 

Allegati da inoltrare

  • Certificato AVS
  • Libretto di famiglia

ANTICIPO O POSTICIPO

Nell’ambito dell’età flessibile di pensionamento la riscossione della rendita di vecchiaia da parte delle donne e degli uomini può essere anticipata di uno o due anni (esatti) o rinviata da un minimo di uno a un massimo di cinque anni.

La riduzione o l'aumento della rendita è fissata secondo il principio dei calcoli attuariali. Nell'ambito di una coppia è possiblie che uno dei coniugi anticipi la rendita e l'altro la posticipi.
  • Anticipo della rendita
    La persona che anticipa di uno o due anni la sua rendita di vecchiaia rispetto all'età ordinaria in cui matura il diritto beneficia di una rendita ridotta durante tutto il periodo in cui ha diritto alla rendita. Durante il periodo anticipato non vi è il diritto ad una rendita per figli.
  • Posticipo della rendita
    La persona che posticipa da uno a cinque anni la sua rendita di vecchiaia, beneficia di una rendita aumentata durante tutto il periodo in cui ha diritto alla rendita.
 
..
Rendita per superstiti
Agenzia AVS
Piazza Brocchi 2
6926 Montagnola
Visualizza la mappa
T. +41 91 986 46 36

Sportello

Lunedì / Mercoledì / Giovedì / Venerdì

09.30–12.00 / 14.00–16.00
Martedì
16.00–18.00

Nel caso di morte del coniuge o di un genitore le rendite per superstiti devono impedire che i parenti restanti (marito, moglie, figli) si ritrovino in difficoltà finanziarie. Ci sono tre tipi di rendite per superstiti: rendite per vedove, rendite per vedovi e rendite per orfani.


RENDITA PER VEDOVE

Le donne sposate il cui marito è deceduto hanno diritto a una rendita per vedove, se al momento della morte del coniuge

  • Hanno uno o più figli, o
  • Hanno almeno 45 anni e sono state sposate per almeno cinque anni. Se si sono sposate più volte gli anni di matrimonio vengono sommati.

Le donne divorziate, il cui ex marito è deceduto, hanno diritto a una rendita per vedove

  • se hanno figli e il matrimonio è durato almeno 10 anni o se al momento del divorzio avevano più di 45 anni e il matrimonio è durato almeno dieci anni o
  • se il figlio più giovane ha compiuto i 18 anni, dopo che la madre divorziata ha compiuto i 45 anni.

Le donne divorziate che non soddisfano nessuna di queste condizioni hanno diritto a una rendita per vedove fino al compimento del 18° anno del figlio più giovane.


RENDITA PER VEDOVI

Gli uomini sposati o divorziati, la cui moglie o ex moglie è deceduta, ricevono una rendita per vedovi fino a quando hanno figli al di sotto dei 18 anni. Quando il figlio minore compie il 18° anno d'età, il diritto alla rendita per vedovi si estingue.


RENDITA PER ORFANI

L'AVS versa ai figli una rendita per orfani quando la madre o il padre muoie. Nel caso di decesso di entrambi i genitori hanno diritto a due rendite per orfani, una per il padre e un'altra per la madre.
Il diritto a rendite per orfani si estingue con il 18° anno d'età o al termine della formazione, al più tardi comunque al compimento dei 25 anni.

 
..
Prestazione complementare comunale
Agenzia AVS
Piazza Brocchi 2
6926 Montagnola
Visualizza la mappa
T. +41 91 986 46 36

Sportello

Lunedì / Mercoledì / Giovedì / Venerdì

09.30–12.00 / 14.00–16.00
Martedì
16.00–18.00

Quando le rendite e gli altri redditi di cui usufruisce un beneficiario dell'Assicurazione Vecchiaia e Superstiti (AVS) o dell'Assicurazione Invalidità (AI) non sono sufficienti a coprire il suo fabbisogno vitale, egli ha diritto di richiedere una prestazione complementare annua da parte dello Stato. Una prestazione complementare comunale va ad aggiungersi alle rendite complementari cantonali di vecchiaia o di invalidità per i domiciliati nel Comune.
In base al Regolamento attualmente in vigore nel Comune di Collina d’Oro la prestazione è concessa automaticamente ai cittadini domiciliati che beneficiano di una prestazione complementare cantonale o che per altri motivi ne fanno esplicita richiesta (decisione di competenza del Municipio).


PRESTAZIONI

Al momento le prestazioni comunali previste dal Regolamento sulla prestazione complementare comunale, sono le seguenti:

  • CHF 2'000.- annui per persone sole
  • CHF 3'000.- annui per coniugi (entrambi con diritto alla PC AVS/AI cantonale)
  • CHF 1'000.- annui per orfani
  • CHF 1'000.- annui per persone sole ospiti di Case per anziani o altri istituti
  • CHF 1'500.- annui per coniugi entrambi ospiti di Case per anziani o altri istituti

Il versamento avviene di regola due volte all’anno (il 31.05 e il 30.11) previa verifica del diritto cantonale alla prestazione complementare verificata in base alla situazione personale al 1° maggio e al 1° novembre di ogni anno.


RIMBORSO SPESE
Le persone considerate aventi diritto possono farsi rimborsare le seguenti spese:

  • Partecipazione ai costi (spese e franchigia) della cassa malati fino a un massimo di CHF 1'000.- all'anno
  • Assistenza e cura a domicilio o presso istituti diurni
  • Cure dentarie, con presentazione di un preventivo per trattamenti oltre i CHF 3'000.-
  • Spese di trasporto al luogo di trattamento medico più vicino
  • Spese per mezzi ausiliari di cura, come l'affitto di un letto di degenza azionato elettricamente
  • Spese supplementari causate da un regime dietetico di importanza vitale
  • Terapie balneari e soggiorni di convalescenza prescritti dal medico

PROCEDURA

Il formulario per la richiesta di una prestazione complementare AVS o AI dev’essere richiesto all’Agenzia AVS comunale. L’Ufficio è a disposizione e d’aiuto durante la compilazione e la verifica degli allegati richiesti.

 

Allegati da inotrare

  • Cedolino AVS/AI
  • Cedolino di altre rendite e/o pensioni estere
  • Contratto d'affitto
  • Ultima notifica di tassazione
  • Saldo di conti correnti bancari e/o postali
  • Saldo di eventuali debiti ipotecari
  • Atto notarile in caso di diminuzione della sostanza intervenuta dopo il 1964 (donazione, vendita, ecc.).

ESONERO DEL CANONE RADIOTELEVISIVO
I beneficiari di prestazioni complementari AVS o AI sono esentati dall'obbligo di pagare la tassa di ricezione dei canoni radiotelevisivi.
La relativa richiesta va inoltrata direttamente all'Ufficio di riscossione Billag SA, Casella postale, 1701 Friborgo (formulari a disposizione presso l'Agenzia AVS del Comune).
 
..
Prestazioni per mezzi ausiliari dell'AVS
Agenzia AVS
Piazza Brocchi 2
6926 Montagnola
Visualizza la mappa
T. +41 91 986 46 36

Sportello

Lunedì / Mercoledì / Giovedì / Venerdì

09.30–12.00 / 14.00–16.00
Martedì
16.00–18.00

Con l'avanzare dell'età possono insorgere infermità che possono essere attenuate o superate grazie a mezzi ausiliari come apparecchi acustici, occhiali-lenti, protesi, carrozzelle ecc.

L'AVS paga contributi alle spese per diversi di questi mezzi ausiliari, elencati in una lista specifica, ai beneficiari di rendite di vecchiaia residenti in Svizzera. Responsabili per la consegna o per il pagamento dei costi sono le Casse di compensazione e la Pro Senectute.

 
..
Ufficio sociale
Ufficio sociale
Anna Celio
Operatrice sociale
T. 091 986 46 36
Ufficio sociale
Piazza Brocchi 2
6926 Montagnola
Visualizza la mappa
T. 091 986 46 36

Sportello

Lunedì / Mercoledì / Giovedì / Venerdì

09.30–12.00 / 14.00–16.00
Martedì
16.00–18.00

Sportello LAPS
c/o Municipio di Paradiso
6900 Paradiso
Visualizza la mappa
T. 091 985 04 41

Sportello

Lunedì

08.45–11.45 / 16.00–18.15

Martedì / Mercoledì / Venerdì

08.45–11.45

Giovedì

08.45–11.45 / 14.00–16.00

L'Ufficio sociale comunale è una sorta di antenna, tesa all’ascolto dei cittadini per tutta una serie di problematiche e momenti della vita di ognuno. L’operatore sociale può attivare il giusto servizio, cantonale o privato e sostenere così il cittadino in un momento difficile della propria esistenza. Si occupa di informare i richiedenti di un sostegno, valutarne l'idoneità e richiederne la presa in consegna del caso allo Sportello regionale LAPS; struttura che ha lo scopo di garantire il minimo vitale a tutte le economie domestiche evitando per quanto possibile il ricorso all'assistenza sociale.

 

Le prestazioni assistenziali che rientrano in queste normative sono:

  • Partecipazione al premio dell'assicurazione contro le malattie, che copre parzialmente il premio LaMal (da richiedere direttamente all'Istituto delle assicurazioni sociali-IAS di Bellinzona)
  • Aiuto sociale allo studio
  • Assegno di studio
  • Assegno complementare per il perfezionamento e la riqualifica professionale
  • Indennità straordinarie di disoccupazione (per ex-indipendenti)
  • Assegni integrativi per i figli (AFI)
  • Assegni di prima infanzia (API)
  • Prestazioni assistenziali, che coprono il minimo vitale

PROCEDURA

Dopo la pima presa di contatto con l'Ufficio sociale, dove si ricevono informazioni sulle prestazioni e sulla documentazione necessaria, viene fissato un appuntamento con lo Sportello regionale LAPS.


SEGNALAZIONI
All'Ufficio sociale possono essere inoltrate anche segnalazioni (anche in forma anonima) che vengono elaborate assieme agli altri servizi comunali (Scuole, Polizia, Servizi finanziari, ecc.) o quelli cantonali.

L’incontro con l’operatore è riservato e le informazioni vengono trattate in modo confidenziale.


AIUTO SOCIALE ALLO STUDIO

Per l'aiuto sociale allo studio, l'assegno di studio e l'assegno complementare per il perfezionamento e la riqualifica, la competenza e dell'Ufficio cantonale delle borse di studio e dei sussidi.


PRESTAZIONI PER ANZIANI

L’ufficio sociale è un punto di riferimento, un interlocutore per gli anziani, i loro figli e nipoti sia in caso di necessità particolari sia per la pianificazione del ricovero in Casa di riposo sia per le richieste di prestazioni complementari AVS.

 
..
Agenzia AVS
Agenzia AVS
Agenzia AVS
Piazza Brocchi 2
6926 Montagnola
Visualizza la mappa
T. +41 91 986 46 36

Sportello

Lunedì / Mercoledì / Giovedì / Venerdì

09.30–12.00 / 14.00–16.00
Martedì
16.00–18.00

L’Agenzia comunale AVS ha il compito di fornire assistenza e consulenza per le pratiche connesse all'Assicurazione vecchiaia e superstiti (AVS). Si occupa inoltre di verificare e inoltrare richieste alla Cassa cantonale di compensazione.

  • Rendita di vecchiaia
  • Prestazione complementare AVS/AI
  • Rendita anticipata o rinviata
  • Richiesta di una rendita per superstiti
  • Richiesta di una rendita d'invalidità per adulti o per minorenni
  • Richiesta di prestazioni per mezzi ausiliari dell'AVS
  • Richiesta di un assegno per grandi invalidi dell'AVS o dell'AI
  • Richiesta di separazione dei redditi in caso di divorzio
  • Richiesta di un certificato d'assicurazione
  • Affiliazione degli indipendenti
  • Richiesta d'iscrizione di accrediti per compiti assistenziali
  • Affiliazione delle persone senza attività lucrativa
  • Indennità di maternità
 
..
..

Prestazioni AI

Assegni per grandi invalidi
Assegni per grandi invalidi

È considerato grande invalido chi deve ricorrere all'aiuto regolare ed importante di terzi per svolgere gli atti ordinari della vita quotidiana (alzarsi, lavarsi, vestirsi, mangiare ecc.), necessita di cure permanenti o di sorveglianza personale.


BENEFICIARI

I beneficiari di rendite di vecchiaia o prestazioni complementari dell'AVS percepiscono un assegno per grandi invalidi alle seguenti condizioni:

  • Presentano una grande invalidità di grado lieve*, medio o elevato
  • La grande invalidità è durata ininterrottamente almeno per un anno
  • Non hanno diritto ad assegni per grandi invalidi dall'assicurazione infortuni obbligatoria o dall'assicurazione militare
 
..
Rendita d'invalidità
Rendita d'invalidità
Agenzia AVS
Piazza Brocchi 2
6926 Montagnola
Visualizza la mappa
T. +41 91 986 46 36

Sportello

Lunedì / Mercoledì / Giovedì / Venerdì

09.30–12.00 / 14.00–16.00
Martedì
16.00–18.00

Hanno diritto alle prestazioni dell'Assicurazione invalidità (AI) gli assicurati che, a causa di un danno alla salute, sono totalmente o parzialmente incapaci di esercitare un'attività lucrativa o di compiere i loro lavori abituali in modo permanente o per una lunga durata.

Gli assicurati d'età inferiore ai 20 anni sono considerati invalidi se si ritiene che il danno alla salute possa compromettere la loro futura capacità di guadagno.

 
..
Prestazioni per mezzi ausiliari dell'AVS
Prestazioni per mezzi ausiliari dell'AVS
Agenzia AVS
Piazza Brocchi 2
6926 Montagnola
Visualizza la mappa
T. +41 91 986 46 36

Sportello

Lunedì / Mercoledì / Giovedì / Venerdì

09.30–12.00 / 14.00–16.00
Martedì
16.00–18.00

Con l'avanzare dell'età possono insorgere infermità che possono essere attenuate o superate grazie a mezzi ausiliari come apparecchi acustici, occhiali-lenti, protesi, carrozzelle ecc.

L'AVS paga contributi alle spese per diversi di questi mezzi ausiliari, elencati in una lista specifica, ai beneficiari di rendite di vecchiaia residenti in Svizzera. Responsabili per la consegna o per il pagamento dei costi sono le Casse di compensazione e la Pro Senectute.

 
..
..

Prevenzione e cura

Defibrillatori
Defibrillatori
Croce Verde Lugano
via alla Bozzoreda 46
6963 Lugano-Pregassona
Visualizza la mappa
T. 091 935 01 11
sito internet

Il Municipio di Collina d’Oro ha dotato il comprensorio comunale di un numero di defibrillatori sufficiente a permetterne l’impiego d’urgenza in caso di arresto cardiaco. I nuovi apparecchi, liberamente disponibili negli appositi armadi di colore verde, possono essere impiegati da tutti coloro che sono in possesso del brevetto rilasciato al termine di un corso BLS  (rianimazione) e DAE (defibrillazione automatica) tenuto dal servizio formazione della Croce Verde di Lugano.

L’arresto cardiaco improvviso (ACI) è una situazione d’estrema urgenza caratterizzata dall’interruzione dell’attività meccanica
del cuore. Ogni anno in Ticino vengono colpite da ACI circa 300 persone. In assenza di un intervento di soccorso immediato
l’evoluzione del paziente porta inesorabilmente verso il suo decesso. La tempestività assume un’importanza fondamentale. Dopo l’arresto, le probabilità di sopravvivenza della vittima diminuiscono del 10% ogni minuto. L’obiettivo primario è finalizzato a raggiungere un tasso di soprav­vivenza, per le persone colpite da ACI, del 50% e di assicurare al cittadino che in caso di arresto cardiaco improvviso gli venga praticata una rianimazione entro un tempo massimo di 5 minuti. Un contributo sostanziale per migliorare la sopravvivenza e la qualità di vita del paziente colpito da ACI è dato dalla possibilità di mettere in atto quanto prima le misure salvavita e la rianimazione cardio­polmonare (BLS) associate all’impiego di defibrillatori semiautomatici (DAE) da parte di tutti noi, adeguatamente formati.


DIVENTA FIRST RESPONDER

Affinché si possano salvare delle vite è necessario formare soccorritori laici che possano accedere agli strumenti di rianimazione. Per questo motivo, il Comune di Collina d’Oro rimborsa, ai propri cittadini, la metà del costo del corso di rianimazione (su presentazione dell’attestato e dell’avvenuto pagamento).

Chiunque può imparare a salvare una vita e, per chi lo desiderasse, vengono organizzati dei corsi al fine di diventare First Responder, ovvero una di quelle persone che costituiscono la rete di intervento gestita da Ticino Soccorso e, in attesa dell’arrivo dei soccorsi, in grado di rispondere tempestivamente all’emergenza.

È possibile annunciarsi al Servizio autoambulanza della Croce Verde Lugano e partecipare al corso di rianimazione BLS/DAE. I corsi sono certificati e riconosciuti dalle istanze cantonali e federali di riferimento e validi su tutto il territorio nazionale.

 
..
Dipendenze
Tossicodipendenze, operatrice di prossimità e prevenzione
Vita-Malia Restivo
Operatrice di prossimità
T. 076 421 22 70
Ingrado - Servizi per le dipendenze
Via Trevano 6
6904 Lugano
Visualizza la mappa
T. 091 922 60 06
sito internet

Con l'obiettivo di diminuire i danni legati alle tossicodipendenze, in particolare fra i giovani, il Comune partecipa al finanziamento del mandato di un'operatrice di prossimità, che fa capo al Centro di consulenza Ingrado di Lugano – in via agli Orti 3, Viganello – dove è ubicato anche il Centro di accoglienza diurna (CAD).

Lo scopo di questa presenza sul territorio è di favorire il monitoraggio, l'assistenza e l'accompagnamento verso una presa a carico medico/sociale del tossicodipendente, con particolare attenzione alla promozione dell'informazione e mediazione con la popolazione.

Attraverso la partecipazione alla Commissione intercomunale per la prevenzione, il Comune promuove la diffusione di un opuscolo informativo sul consumo di alcol e canapa («alcol/canapa. parliamone con i giovani»), destinato ai genitori di giovani fra i 13 e i 16 anni e ottenibile presso gli Sportelli di cancelleria.

 
..
Piante neofite
Piante neofite

Le neofite invasive sono piante indesiderate non indigene (provenienti in generale da altri continenti), che dopo essere state introdotte in Europa accidentalmente o in modo deliberato colonizzano rapidamente giardini, aiuole, scarpate, prati, boschi e corsi d’acqua, formando popolazioni estese e causando danni di vario genere.
Grazie all’Ordinanza sull’utilizzazione di organismi nell’ambiente (OEDA, RS 814.911, in vigore dal 2008), si stanno moltiplicando le attività di prevenzione e lotta.


RISCHI

  • Molte neofite invasive sono belle ed appariscenti: spesso sono state importate proprio per abbellire i giardini. Talvolta però possono rappresentare una minaccia per la salute dell’uomo e per la biodiversità, e causano costi pesanti agli enti preposti alla manutenzione di strade, boschi e corsi d’acqua, e alla conservazione della natura.
  • L'ambrosia a foglia di Artemisia, ad esempio, può provocare forti reazioni a livello respiratorio, oculare e cutaneo. Il pánace di Mantegazza può causare dolorose scottature cutanee.
  • Il poligono del Giappone (Reynoutria japonica) invece, come molte altre neofite non pericolose per l’uomo, fa concorrenza alle piante indigene con la sua crescita rapida e rigogliosa e riduce la biodiversità vegetale e animale.
  • Secondo la ricerca scientifica, le neofite invasive sono la seconda causa di diminuzione delle diversità biologica a livello mondiale.

COSA SI PUÒ FARE?

Grazie all’impegno di ogni cittadino, è possibile impedire e contrastare la diffusione delle neofite invasive sul territorio del nostro Comune.

Forse non tutti sanno che le palme sono iscritte nella lista nera svizzera delle neofite invasive, perché colonizzano massicciamente i boschi e riducono la biodiversità e per il poligono del Giappone possono bastare un paio di centimetri di fusto o di radice gettato incautamente in un corso d’acqua per dare vita ad un nuovo focolaio.

Ecco alcuni consigli pratici:

  • Scoprire se vicino a casa crescono delle neofite invasive, consultando la lista nera svizzera e le guide illustrate del Cantone.
  • Abbellire il giardino con specie non problematiche, soprattutto se si abita vicino ad un bosco o ad un corso d’acqua. Parlarne con il proprio giardiniere.
  • Se si vuole eliminare una neofita da una superficie, è meglio informarsi prima sui metodi di lotta da impiegare (tagli, estirpazione), prendendo le dovute precauzioni, evitando l’impiego di erbicidi e smaltendo i residui correttamente (es: sacchi in plastica).
  • Se desidera segnalare la presenza di una neofita invasiva, puoi utilizzare il taccuino per neofite invasive di infoflora. I dati sono preziosi per poter pianificare gli interventi di lotta su scala comunale o regionale.
 
..
Pro Senectute Ticino e Moesano
Pro Senectute Ticino e Moesano
Pro Senectute Ticino e Moesano
Via Vanoni 10
6900 Lugano
Visualizza la mappa
T. 091 912 17 17
www

I servizi in favore degli anziani offerti sul territorio del nostro Comune da questa Associazione comprendono:

  • Pasti a domicilio forniti a mezzogiorno, nei giorni feriali tramite la Casa di riposo «Al Pagnolo», ai beneficiari AVS, AI o a persone momentaneamente invalide (su presentazione del certificato medico)
  • Pedicure medicale (da CHF 25.- a CHF. 45.- per ora)
  • Ricovero diurno presso uno dei centri per persone affette da Alzheimer o patologie simili.
 
..
Rumori molesti
Repressione rumori molesti

Su tutto il territorio comunale sono vietati i rumori ed i comportamenti, causati senza necessità alcuna che possono turbare la quiete e l'ordine pubblico.


QUIETE NOTTURNA
È vietata qualsiasi azione in grado di disturbare la quiete notturna nelle seguenti fasce orarie

  • dalle 23.00 alle 07.00 nei giorni feriali
  • dalle 23.00 della vigilia alle 9.00 nei giorni festivi

È vietata l'esecuzione di attività o lavori rumorosi, nei giorni feriali, di qualsiasi genere nelle seguenti fasce orarie

  • 19.00–07.00
  • 12.00–13.00

come pure il sabato prima delle 09.00, tra le 12.00 e le 13.00 e dopo le 19.00.


DOMENICA E GIORNI FESTIVI
La domenica e nei giorni festivi è vietata l'esecuzione di attività o lavori rumorosi o molesti per il vicinato.
In casi particolari il Municipio, tenuto conto dei diversi interessi, può concedere deroghe su richiesta scritta e debitamente motivata.


LAVORI AGRICOLI E GIARDINAGGIO
L’utilizzo di macchine agricole e da giardino (tagliaerba, soffiatrici, nebulizzatori, macchine per il taglio della legna, ecc.) è ammesso solo se munite di silenziatori omologati e non manomessi.
La loro utilizzazione è consentita nelle seguenti fasce orarie

Giorni feriali

  • 08.00–12.00
  • 13.00–20.00

Sabato

  • 09.00–12.00
  • 13.30–20.00

Il Municipio può accordare deroghe come nel caso di attività agricola svolta a titolo principale, rispettivamente fuori dalla zona abitata.


CONTRAVVENZIONI
Le contravvenzioni sono punite con una multa fino a CHF 10'000.- secondo la procedura disciplinata dagli artt. 145 ss. LOC.
Resta riservata l’applicazione dei disposti LOrP e ROrP o leggi speciali.

 
Visualizza la mappa
Servizio cure a domicilio del luganese - SCuDo
Servizio Cure a Domicilio del Luganese SCuDo
Servizio Cure a Domicilio del Luganese (SCuDO)
Comprensorio di Paradiso
Armida Bianchetto
Via Brentani 11
6904 Lugano
Visualizza la mappa
T. 091 973 18 23
sito internet

Lunedì–Venerdì

08.00–12.00 / 14.00–18.00

Chi è confrontato con malattie, conseguenze d'infortuni, disabilità, maternità, anzianità o difficoltà socio-famigliari può usufruire delle prestazioni dell'Associazione SCuDo, cui il nostro Comune ha affidato il mandato di legge. Collina d'Oro partecipa con i Comuni del consorzio alla copertura del disavanzo della sua gestione.
Gli infermieri, i consulenti, gli aiuto familiari e ausiliarie dell'Associazione mettono a disposizione – in collaborazione con Pro Senectute, Pro Infirmis, Hospice e Associazione Triangolo e Atte – in particolare:

  • Consulenze e sostegno per il mantenimento a domicilio
  • Cure di base e specifiche prescritte dal medico curante
  • Cure palliative e accompagnamento in fin di vita
  • Aiuto per mantenere l'indipendenza nell'economia domestica
  • Consulenza per genitori e bambini.

Il nostro Comune rientra nel comprensorio di Paradiso.

 
Visualizza la mappa
Tutela e curatela
Tutela e curatela
Commissione tutoria regionale 6
Contrada Nuova 3
6982 Agno
Visualizza la mappa
T. 091 600 29 50

Possono essere sottoposte a misure di tutela, in particolare, persone non in grado di provvedere ai propri interessi o che espongono sè stessi o la propria famiglia a situazioni di gravi difficoltà esistenziali.
La Commissione tutoria procede in questi casi di incapacità alla nomina di un tutore, mentre per l'amministrazione della sostanza di minorenni privi di potestà parentale si procede alla nomina di un curatore.

Il Comune di Collina d'Oro fa capo alla Commissione tutoria regionale 6 di Agno e alla sua delegata è stato nominata la signora Alice Agustoni.

 
Visualizza la mappa
Zanzara tigre
Lotta alla zanzara tigre

La zanzara tigre (Aedes albopictus) è un insetto originario del sud est asiatico particolarmente fastidiosa per le punture dolorose e potenzialmente portatrice di malattie infettice.

 

Questo insetto è dotato di una grande capacità colonizzatrice sfruttando anche solo la formazione residua di acqua stagnante. Per questo motivo il Municipio, nell'intento di prevenire e combattere la diffusione raccomanda l'applicazione di queste regole:

  • Svuotare settimanalmente l'acqua dei sottovasi o lasciarli prosciugare almeno una volta alla settimana
  • Svuotare completamente i bidoni o chiuderli ermeticamente
  • Svuotare settimanalmente gli oggetti che possano dar luogo a piccole raccolte d'acqua (teli di copertura in plastica, copertoni, ecc.)
  • Trattare settimanalmente durante la stagione estiva, a partire da maggio, le piante acquatiche in vaso con prodotti a base di Bacillus thuringiensis israelensis
  • Trattare settimanalmente durante la stagione estiva, da  inizio maggio, contenitori con acqua stagnante (tombini, pozzetti di grondaie, griglie, ecc.), con prodotti a base di Bacillus thuringiensis israelensis
  • Colmare con sabbia o altro materiale adatto fori o cavità di piccole dimensioni in cui l'acqua potrebbe ristagnare per più di una settimana
 
Visualizza la mappa
..

Assegni famigliari

Assegni famigliari per indipendenti
Assegni famigliari per indipendenti
Istituto delle assicurazioni socali
Via Ghiringhelli 15a
6500 Bellinzona
Visualizza la mappa
T. 091 821 91 11
sito internet

Centralino

Lunedì–Venerdì

08.00–11.45 / 13.30–17.00

 

Sportello

Lunedì–Venerdì

09.00–11.45 / 14.00–16.00

Con gli assegni famigliari si intende compensare parzialmente i costi sostenuti dai genitori per il mantenimento dei figli.

Essi includono gli assegni per i figli e gli assegni di formazione.

Dal 1° gennaio 2013 tutti i lavoratori indipendenti in Svizzera sono obbligatoriamente soggetti alla Legge sugli assegni famigliari. Sono pertanto tenuti a pagare contributi e hanno diritto alle prestazioni legali. Da questa data, gli indipendenti devono affiliarsi a una Cassa di compensazione per assegni famigliari nel Cantone in cui si trova la loro sede sociale.


ASSEGNI

Secondo la legge federale sugli assegni familiari (LAFam; 1.1.2009) in tutti i Cantoni sono versate le seguenti prestazioni minime mensili:

  • CHF 200.- per ogni figlio di età inferiore ai 16 anni
  • CHF 250.- per ogni figlio in formazione di età compresa tra i 16 e i 25 anni

PROCEDURA

La richiesta va inoltrata, tramite formulario, alla Cassa cantonale di compensazione per gli assegni familiari.

 
..
Assegni famigliari per persone senza attività lucrativa
Assegni famigliari per persone senza attività lucrativa
Istituto delle assicurazioni socali
Via Ghiringhelli 15a
6500 Bellinzona
Visualizza la mappa
T. 091 821 91 11
sito internet

Centralino

Lunedì–Venerdì

08.00–11.45 / 13.30–17.00

 

Sportello

Lunedì–Venerdì

09.00–11.45 / 14.00–16.00

Con gli assegni famigliari si intende compensare parzialmente i costi sostenuti dai genitori per il mantenimento dei figli.

Essi includono gli assegni per i figli e gli assegni di formazione.

Le persone prive di attività lucrativa hanno diritto agli assegni familiari, se adempiono le condizioni seguenti:

  • la persona che presenta la richiesta di prestazioni è domiciliata in Svizzera;
  • è riconosciuta quale persona senza attività lucrativa ai sensi dell’AVS;
  • ha un reddito imponibile di al massimo CHF42'300 franchi all’anno (alcuni Cantoni hanno adottato regolamentazioni più generose).

La persona che diventa priva di attività lucrativa durante l’anno ha diritto agli assegni famigliari dal momento in cui adempie queste condizioni; questo significa che può iniziare a percepire le prestazioni anche se l’anno è già in corso.

Il diritto agli assegni familiari è tuttavia sussidiario: se per lo stesso periodo e per lo stesso figlio una persona esercitante un’attività lucrativa ha diritto agli assegni famigliari, il suo diritto è prioritario.


ASSEGNI

Secondo la legge federale sugli assegni familiari (LAFam; in vigore dall’ 1° gennaio 2009) in tutti i Cantoni sono versate le seguenti prestazioni minime mensili:

  • CHF 200.- per ogni figlio di età inferiore ai 16 anni
  • CHF 250.- per ogni figlio in formazione di età compresa tra i 16 e i 25 anni

PROCEDURA

La richiesta va inoltrata, tramite formulario, alla Cassa cantonale di compensazione per gli assegni familiari.

 
..
Assegni famigliari per salariati
Assegni famigliari per salariati
Istituto delle assicurazioni socali
Via Ghiringhelli 15a
6500 Bellinzona
Visualizza la mappa
T. 091 821 91 11
sito internet

Centralino

Lunedì–Venerdì

08.00–11.45 / 13.30–17.00

 

Sportello

Lunedì–Venerdì

09.00–11.45 / 14.00–16.00

Con gli assegni famigliari si intende compensare parzialmente i costi sostenuti dai genitori per il mantenimento dei figli.

Essi includono gli assegni per i figli e gli assegni di formazione.


ASSEGNI

Secondo la legge federale sugli assegni familiari (LAFam; 1.1.2009) in tutti i Cantoni sono versate le seguenti prestazioni minime mensili:

  • CHF 200.- per ogni figlio di età inferiore ai 16 anni
  • CHF 250.- per ogni figlio in formazione di età compresa tra i 16 e i 25 anni

PROCEDURA

La richiesta va inoltrata, tramite formulario, alla Cassa cantonale di compensazione per gli assegni famigliari.

 
..
Rinnovo diritto in caso di cambiamenti
Rinnovo diritto in caso di cambiamenti
Istituto delle assicurazioni socali
Via Ghiringhelli 15a
6500 Bellinzona
Visualizza la mappa
T. 091 821 91 11
sito internet

Centralino

Lunedì–Venerdì

08.00–11.45 / 13.30–17.00

 

Sportello

Lunedì–Venerdì

09.00–11.45 / 14.00–16.00

Il dipendente deve comunicare alla cassa di compensazione per assegni famigliari qualsiasi cambiamento che possa incidere in qualche modo sul suo diritto agli assegni famigliari. Se non lo fa, le prestazioni riscosse indebitamente dovranno essere restituite.
Il cambiamento di datore di lavoro va comunicato alla cassa di compensazione per assegni famigliari cui è affiliato il datore di lavoro. Se il nome della cassa competente non è noto, il datore di lavoro deve trasmettere questa informazione al suo dipendente. Il nome della cassa può essere ottenuto anche consultando il registro degli assegni famigliari.


PROCEDURA

La richiesta va inoltrata, tramite formulario, alla Cassa cantonale di compensazione per gli assegni familiari.

 
..

Comune
di Collina d’Oro

Amministrazione
sede di Gentilino
Via Chioso 1 · Gentilino
T. 091 986 46 56
e-mail

Lu · Ma · Gio · Ve

10.30-12.00 · 15.00-16.00
Me
10.30-12.00 · 16.00-18.00

Amministrazione
sede di Montagnola
Piazza Brocchi 2 · Montagnola
T. 091 986 46 46
e-mail

Lu · Me · Gio · Ve

09.30-12.00 · 14.00-16.00
Ma
16.00-18.00

Polizia
sportello
Via Chioso 1 · Gentilino
T. 091 986 46 58
e-mail

Lu · Ma · Gio · Ve

10.30-12.00 · 15.00-16.00
Me
10.30-12.00 · 16.00-18.00

Ufficio tecnico
Ufficio acqua potabile
Via Chioso 1 · Gentilino
T. 091 986 46 64
e-mail

Lu · Ma · Me · Gio · Ve

10.30-12.00

Vai al login Contenuti  |  Realizzazione  |  Pagina aggiornata il 16.04.2019