Agenda del Comune Rubrica indirizzi e-Cittadino Mappa interattiva

Ambiente

Benzina alchilata · Incentivo acquisto
Benzina alchilata
Ufficio contabilità
Piazza Brocchi 2
6926 Montagnola
Visualizza la mappa
T. 091 986 46 34

Sportello

Lunedì / Mercoledì / Giovedì / Venerdì

09.30–12.00 / 14.00–16.00
Martedì
16.00–18.00

I macchinari con motori a due tempi emettono nell'aria grandi quantitativi di composti organici volatili, ed in particolare di benzene, che hanno effetti negativi sulla salute e, proprio come il benzene, possono anche essere cancerogeni. L’impiego di benzina alchilata consente di ridurre sino a 50 volte le emissioni di benzene, tutelando la salute di chi utilizza i macchinari e l’ambiente.


BENEFICIARI

Cittadine e cittadini domiciliati o dimoranti (permesso B) nel Comune di Collina d’Oro.


INCENTIVO

50% del costo della benzina alchilata per un quantitativo massimo di 20 litri annui per nucleo famigliare.


PROCEDURA

La richiesta di incentivo va inoltrata, tramite formulario, al Municipio entro sei mesi dalla data di acquisto della benzina alchilata. Fa stato la data sulla fattura o sullo scontrino.

 

Allegati da inoltrare

  • Copia della fattura o dello scontrino, con la specifica del tipo di carburante acquistato

BASI LEGALI

Per ulteriori informazioni e le disposizioni complete, consultare l'Ordinanza municipale e il Regolamento.

 
..
Controllo combustione
Controllo combustione
Michele Poma<br>Controllore impianti di combustione
Strada Rolando Fedele 12
6922 Morcote
Visualizza la mappa
T. 091 996 30 82
Ufficio contabilità
Piazza Brocchi 2
6926 Montagnola
Visualizza la mappa
T. 091 986 46 34

Sportello

Lunedì / Mercoledì / Giovedì / Venerdì

09.30–12.00 / 14.00–16.00
Martedì
16.00–18.00

Tutti gli impianti a combustione (olio e gas) ad uso domestico o industriale devono sottostare a controlli per la verifica che rispettino le leggi cantonali e federali per quanto riguarda i fattori:

  • Nox (superamento limite ossidi di azoto)
  • Perdite (consumo eccessivo di combustibile perdite energetiche)
  • CO (superamento limite del monossido di carbonio)
  • Olio incombusto e fuliggine

Il controllo viene effettuato ogni due anni dallo spazzacamino ufficiale incaricato dal Comune, Michele Poma di Morcote.


PROCEDURA

L'incaricato del controllo invia ai proprietari un avviso fissando un appuntamento per lo svolgimento delle verifiche.

In caso di impedimento è possibile fissare un altro appuntamento, mettendosi direttamente in contatto con l'addetto al controllo.

Il proprietario dello stabile è tenuto a fornire la dovuta collaborazione e le informazioni.


TASSE

Impianto con bruciatore:

  • a gas atmosferico ad uno stadio: CHF 95.-
  • ad aria soffiata ad uno stadio a olio EL e gas: CHF 95.-
  • a due stadi a olio EL e gas: CHF 117.-
  • a due combustibili EL+gas, a uno stadio: CHF 117.-
  • a gas ad aria soffiata, modulante impianto con bruciatore modulante a olio EL: CHF 117.-
  • a due combustibili EL+gas a due stadi o modulante: CHF 144.-
Gli importi comprendono la tassa cantonale (CHF 10.-) e le spese amministrative comunali (CHF 5.-).
 
In caso di rinvio del controllo per assenza, non tempestivamente annunciata, del proprietario verrà fatturata una tassa di CHF 54.-

PAGAMENTO

Le polizze per il pagamento verranno spedite dall'Ufficio contabilità al proprietario dello stabile in base al rapporto allestito dall'incaricato.

 
Visualizza la mappa
Gas Radon
Gas Radon

Il radon è un gas nobile radioattivo che si forma in modo naturale nel suolo.
Gli atomi del radon possono disintegrarsi a loro volta formando polonio, bismuto e piombo. Questi prodotti detti di decadimento sono radioattivi e si associano agli aerosol dell’aria che respiriamo.

I prodotti di decadimento si accumulano progressivamente negli spazi chiusi.

Durante la respirazione, possono penetrare nei polmoni, depositarsi sul tessuto polmonare e irradiarlo, dando origine in alcuni casi ad un processo cancerogeno.
Quando la concentrazione di radon nei locali d’abitazione e di soggiorno supera il valore limite di 1'000 Bq/m3, è necessario risanare l'edificio. La concentrazione di radon dovrebbe risultare inferiore ai 300 Bq/m3.


PROVVEDIMENTI
Per diminuire il tenore di radon negli edifici esistenti possono essere adottate contromisure tese a:

  • diminuire la depressione all’interno dello stabile;
  • ostacolare il radon proveniente dal terreno;
  • impedirne la propagazione nei locali abitati;
  • eliminarlo dai locali abitati.

Esistono numerose tecniche edili che consentono di ridurre la concentrazione di radon nelle nuove abitazioni (metodi di prevenzione) e negli edifici già esistenti che presentano un'elevata concentrazione del gas (risanamento). A questo proposito, vi invitiamo a voler consultare la nuova documentazione pubblicata dall'Ufficio federale della Sanità pubblica.

 
Visualizza la mappa
Giornata dell'ambiente
Giornata dell'ambiente

Annualmente viene organizzata una manifestazione denominata «Giornata dell'ambiente» volta a sensibilizzare la popolazione su temi legati alla protezione dell'ambiente e all'utilizzo di energia rinnovabile. Durante questa giornata sono disponibili stand informativi; vengono proposte attività per promuovere l'utilizzo di veicoli elettrici e di servizi di bikesharing; vengono fornite consulenze per l'utilizzo di energie rinnovabili.

Grande attenzione viene dedicata anche alla gestione dei rifiuti e al riciclaggio.

 

La prossima edizione si svolgerà Sabato 28 settembre 2019, in Piazza Brocchi.

 
..
Laghetto di Muzzano
Laghetto di Muzzano

Il laghetto di Muzzano è situato in zona collinare, ad un'altitudine di 337 metri sul livello del mare, a pochi passi dal centro di Lugano. Di dimensioni relativamente modeste, misura 780 m di lunghezza e 337 di larghezza al massimo. La superficie totale ammonta a poco più di 200'000 m2, il volume d'acqua complessivo a circa 600'000 m3.

Il lago deve la sua origine all'azione dei ghiacciai. La sua ubicazione coincide con il luogo dove si riunirono un braccio del ghiacciaio del Ticino ed uno del ghiacciaio dell'Adda. La depressione originata dall'azione erosiva dei ghiacciai, al loro ritiro, si riempì d'acqua, la cui profondità media è oggi di 2,95 m e quella massima di 3,35.

Esso fu acquistato da Pro Natura Svizzera nel 1945 e la proprietà fu estesa nel corso degli anni a numerose particelle situate lungo le sue rive.

L'area, situata in territorio comunale di Muzzano, Gentilino, Sorengo e Lugano, fu messa sotto protezione dal Consiglio di Stato nel 1945, poi, con norme rinnovate, nel 1982 e nel 2002. L'attuale Piano regolatore cantonale di protezione del laghetto di Muzzano (2002) descrive l'area protetta, i suoi valori e definisce le misure di protezione. Inoltre pone l'accento sugli interventi da attuare e delega la competenza della sua attuazione all'Ufficio della Natura e del Paesaggio del dipartimento del territorio. L'amministrazione cantonale si avvale del gruppo di lavoro del laghetto di Muzzano, organo consultivo nel quale sono rappresentate le autorità comunali interessate e Pro Natura.

 

Fonte: Pro Natura

 
..
La biodiversità del laghetto di Muzzano

Come sta il laghetto?

Quali sono i risultati dei lavori intrapresi nella riserva naturale dal 2005 ad oggi?


Il laghetto di Muzzano è una riserva naturale dal 1945. Malgrado il suo stato di protezione all’inizio degli anni 2000 la riserva naturale si trova in uno stato di salute precario e la biodiversità, dunque le specie animali e vegetali che vivono nella riserva, è in continua diminuzione. Le problematiche principali sono la qualità dell’acqua, l’interramento degli ambienti umidi e l’isolamento della riserva dagli ambienti circostanti.


È necessario intervenire in modo attivo per preservare e recuperare questo ambiente umido pregiato e nel 2005 si intraprendono una serie di interventi. Negli anni vengono creati nuovi punti d’acqua attorno al laghetto, impiantati nuovi canneti, creato un nuovo passaggio faunistico e si intraprende una gestione annuale, come lo sfalcio dei canneti e dei prati umidi. Anche l’agricoltura è regolamentata in modo da preservare gli ambienti pregiati di riva.


Tra il 2014-2016, dopo 10 anni di interventi, Pro Natura e Cantone lanciano uno monitoraggio della biodiversità e di controllo dei provvedimenti per valutare il lavoro svolto durante gli ultimi 10 anni. I risultati mostrano dei miglioramenti dello stato di salute del laghetto e indicano che la strategia è pagante: il canneto è tornato ad essere rigoglioso, nuove superfici di prati umidi sono state recuperate e alcune specie sono tornate a prosperare, come le libellule.

Ma il laghetto di Muzzano ha ancora bisogno di aiuto e tempo per riprendersi, soprattutto dall’inquinamento delle acque.

Lo studio sulla biodiversità ha permesso di valutare il lavoro svolto e ha indicato dove è necessario applicare dei correttivi in futuro.

 
..
Piante neofite
Piante neofite

Le neofite invasive sono piante indesiderate non indigene (provenienti in generale da altri continenti), che dopo essere state introdotte in Europa accidentalmente o in modo deliberato colonizzano rapidamente giardini, aiuole, scarpate, prati, boschi e corsi d’acqua, formando popolazioni estese e causando danni di vario genere.
Grazie all’Ordinanza sull’utilizzazione di organismi nell’ambiente (OEDA, RS 814.911, in vigore dal 2008), si stanno moltiplicando le attività di prevenzione e lotta.


RISCHI

  • Molte neofite invasive sono belle ed appariscenti: spesso sono state importate proprio per abbellire i giardini. Talvolta però possono rappresentare una minaccia per la salute dell’uomo e per la biodiversità, e causano costi pesanti agli enti preposti alla manutenzione di strade, boschi e corsi d’acqua, e alla conservazione della natura.
  • L'ambrosia a foglia di Artemisia, ad esempio, può provocare forti reazioni a livello respiratorio, oculare e cutaneo. Il pánace di Mantegazza può causare dolorose scottature cutanee.
  • Il poligono del Giappone (Reynoutria japonica) invece, come molte altre neofite non pericolose per l’uomo, fa concorrenza alle piante indigene con la sua crescita rapida e rigogliosa e riduce la biodiversità vegetale e animale.
  • Secondo la ricerca scientifica, le neofite invasive sono la seconda causa di diminuzione delle diversità biologica a livello mondiale.

COSA SI PUÒ FARE?

Grazie all’impegno di ogni cittadino, è possibile impedire e contrastare la diffusione delle neofite invasive sul territorio del nostro Comune.

Forse non tutti sanno che le palme sono iscritte nella lista nera svizzera delle neofite invasive, perché colonizzano massicciamente i boschi e riducono la biodiversità e per il poligono del Giappone possono bastare un paio di centimetri di fusto o di radice gettato incautamente in un corso d’acqua per dare vita ad un nuovo focolaio.

Ecco alcuni consigli pratici:

  • Scoprire se vicino a casa crescono delle neofite invasive, consultando la lista nera svizzera e le guide illustrate del Cantone.
  • Abbellire il giardino con specie non problematiche, soprattutto se si abita vicino ad un bosco o ad un corso d’acqua. Parlarne con il proprio giardiniere.
  • Se si vuole eliminare una neofita da una superficie, è meglio informarsi prima sui metodi di lotta da impiegare (tagli, estirpazione), prendendo le dovute precauzioni, evitando l’impiego di erbicidi e smaltendo i residui correttamente (es: sacchi in plastica).
  • Se desidera segnalare la presenza di una neofita invasiva, puoi utilizzare il taccuino per neofite invasive di infoflora. I dati sono preziosi per poter pianificare gli interventi di lotta su scala comunale o regionale.
 
..
Manutenzione fondi
Manutenzione fondi

Ogni proprietario di un fondo ha l'obbligo di mantenerlo in buono stato eseguendo le manutenzioni necessarie per l'abitabilità degli stabili, il decoro dei medesimi e la sicurezza delle persone.

I proprietari dei terreni situati sul fronte di una strada, sentiero, piazza, marciapiede o altro sedime comunale sono tenuti alla potatura delle siepe ed al taglio dei rami sporgenti sull'area pubblica, allo scopo di eliminare inconvenienti a pedoni e veicoli, in particolare per non impedire la visuale, garantire l'illuminazione pubblica e la sicurezza del traffico.

Gli alberi ad alto fusto secchi o che presentano evidenti segni di deperimento devono essere sottoposti a interventi di personale qualificato.

 
..
Smaltimento rifiuti
Accensione fuochi all'aperto
Polizia Collina d'Oro
Via Chioso 1
6925 Gentilino
Visualizza la mappa
T. 091 986 46 58

Sportello

Lunedì / Martedì / Giovedì / Venerdì

10.30–12.00 / 15.00–16.00
Mercoledì
16.00–18.00

Durante tutto l’anno vige il divieto di accendere fuochi all’aperto, di incenerimento di scarti vegetali o rifiuti di qualsiasi genere al di sotto della quota di 600 msm e nelle zone edificabili.

In queste zone è possibile richiedere un'autorizzazione per l’accensione di fuochi che viene rilasciata dalla Polizia di Collina d'Oro.


PROCEDURA
La richiesta va inoltrata preventivamente, tramite formulario, alla Polizia comunale.


AVVERTENZA

Durante i periodi con elevato pericolo d’incendio viene decretato il divieto assoluto di accendere fuochi all’aperto. Il periodo di divieto è facilmente consultabile online sul portale web del cantone, Sezione forestale.

Quando questo divieto è in vigore, sono assolutamente vietati:

  • Tutti i fuochi a fiamma viva, indipendentemente dal luogo di esecuzione e dallo scopo
  • Fuochi d’artificio e commemorativi, all'interno dell'area boschiva o nelle sue immediate adiacenze
  • Qualsiasi atto che possa causare un principio di incendio

TASSA

CHF 50.-

 
..
Carcasse animali
Gianni Ochsner Servizi SA
Via Cantonale 2
6814 Lamone
Visualizza la mappa
T. 091 945 21 11

Le carcasse di animali del peso di 10–80 Kg possono essere consegnate gratuitamente al centro di raccolta carcasse animali di Lamone, 24 ore su 24.

Per le carcasse del peso di 80–200 Kg, il deposito può essere fatto previo appuntamento presso la ditta Gianni Ochsner Servizi SA a Lamone.

Per le carcasse del peso di oltre 200 Kg, la ditta Gianni Ochsner Servizi SA effettua il ritiro a domicilio.

 
..
Ecopunti · Centri smaltimento di rifiuti domestici
Ufficio tecnico
Via Chioso 1
6925 Gentilino
Visualizza la mappa
T. 091 986 46 64

Sportello

Lunedì–Venerdì

10.30–12.00

Su tutto il territorio comunale, sono ubicati ecopunti in cui si possono smaltire i diversi rifiuti. In caso i cassonetti risultino pieni, si fa affidamento al buon senso degli utenti di far capo ad un altro centro di raccolta dei rifiuti.


RIFIUTI AMMESSI

Gli ecopunti distribuiti su tutto il territorio comunale sono in grado di ricevere i seguenti rifiuti:

  • Aluminio
  • Carta e cartoni
  • Rifiuti solidi urbani
  • PET
  • Vetro
Non tutti gli ecopunti sono dotati di tutti i cassonetti per tutti i tipi di rifiuti. Per questo motivo, si invita la popolazione a voler far capo ad un altro ecopunto, qualora non ci fosse il contenitore corrispondente al rifiuto che si vuole smaltire. In nessun caso, è consentito lasciare i rifiuti all'esterno dei cassonetti.

ORARI

  • Carta, Rifiuti solidi urbani, PET
    08.00–20.30 — Tutti i giorni
  • Aluminio, Vetro
    08.00–20.30 — Giorni feriali
    Domenica e festivi vietato

DISPOSIZIONI

  • I cartoni di grandi dimensioni vanno ridotti alfine di poterli inserire nel relativo cassonetto, oppure vanno smaltiti agli Ecocentri di Breganzona e Pambio-Noranco.
  • È vietato depositare rifiuti (carta, cartoni, bottiglie, rifiuti ingombranti, ecc.) all’esterno dei contenitori, anche in caso di cassonetto pieno.

UBICAZIONE

  • Sezione di Agra
    Via Pradello, Via Collina d'Oro (Bigogno), Via Roncone
  • Sezione di Carabietta
    Via Municipio
  • Sezione di Gentilino
    Piazza di S. Giovanni (Viglio), Via Bora da Besa, Via Nocc, Via ai Canvetti, Via S. Abbondio (posteggio comunale)
  • Sezione di Montagnola
    Via dei Gilardi, Via Matorèll, Via Collina d'Oro (Certenago), Via Pügnal, Via Castell, Via Vignino, Via dei Piattini (Pianroncate), Via del Piano (Scairolo), Riva Cantonetto (Orino)

INFORMAZIONI

Per ulteriori informazioni e le disposizioni complete, consultare l'Ordinanza municipale.

 
Visualizza la mappa
Ecocentri · Centri smaltimento di rifiuti ingombranti
Ecocentro di Breganzona
Zona Crespera
Breganzona
Visualizza la mappa
sito internet

Martedì–Sabato

09.30–17.30

Festivi esclusi

Ecocentro di Pambio-Noranco
Via ai Pree
Pambio-Noranco
Visualizza la mappa
sito internet

Martedì–Sabato

09.30–17.30

Festivi esclusi

Sportello di cancelleria, Montagnola
Piazza Brocchi 2
6926 Montagnola
Visualizza la mappa
T. 091 986 46 46

Sportello

Lunedì / Mercoledì / Giovedì / Venerdì

09.30–12.00 / 14.00–16.00
Martedì
16.00–18.00


ACCESSO
Per usufruire di questo servizio viene richiesta la presentazione della tessera Ecocard.


TESSERA ECOCARD

Il Comune rilascia ai cittadini domiciliati a Collina d'Oro la tessera che viene spedita al domicilio entro un mese dalla notifica di arrivo nel Comune.

Gli amministratori di stabili devono invece richiederla espressamente tramite formulario, che va inoltrato allo Sportello comunale.


ORARI

  • Pambio-Noranco (Via ai Pree)
  • Breganzona (zona Crespera)
    Martedì–Sabato
    09.30–17.30
    Festivi esclusi

RIFIUTI AMMESSI

  • Alluminio e latta
  • Batterie
  • Carta e cartoni
  • Elettrodomestici
  • Ingombranti
  • Legname
  • Vetro
  • Materiale da demolizione
  • Scarti vegetali

DITTE

Le ditte private e i centri di profitto situati sul nostro comprensorio sono sottoposte a restrizioni e in particolare potranno consegnare solo delle piccole quantità di scarti generici non connesse direttamente con la loro attività professionale.

Per esempio un falegname non può consegnare segatura o scarti di legno; un garagista, copertoni o batterie; un pittore, solventi o resti di pittura, ecc.


INFORMAZIONI

Per ulteriori informazioni e le disposizioni complete, consultare l'Ordinanza municipale del Comune di Lugano.

 
..
Farmaci e medicinali

I farmaci e i medicinali scaduti devono essere riconsegnati alla propria farmacia di fiducia che si occuperà del corretto smaltimento.

Il servizio è gratuito.

 
..
Ingombranti
Ecocentro di Pambio-Noranco
Via ai Pree
Pambio-Noranco
Visualizza la mappa
sito internet

Martedì–Sabato

09.30–17.30

Festivi esclusi

Ecocentro di Breganzona
Zona Crespera
Breganzona
Visualizza la mappa
sito internet

Martedì–Sabato

09.30–17.30

Festivi esclusi

I rifiuti ingombranti devono essere consegnati agli Ecocentri di Breganzona o Pambio-Noranco. Presso questo centri è possibile depositare negli appositi contenitori anche latta/alluminio, olii esausti, abiti usati, batterie, apparecchi elettrici ed elettronici, lampade, pneumatici, ecc.


DITTE

Le ditte private e i centri di profitto situati sul nostro comprensorio sono sottoposte a restrizioni e in particolare potranno consegnare solo delle piccole quantità di scarti generici non connesse direttamente con la loro attività professionale.

Per esempio un falegname non può consegnare segatura o scarti di legno; un garagista, copertoni o batterie; un pittore, solventi o resti di pittura, ecc.

 
..
Piazza di compostaggio
Piazza di compostaggio
Viglio
6925 Gentilino
Visualizza la mappa
T. 091 994 75 70

La piazza di compostaggio, situata nella frazione di Viglio, è aperta a tutta la popolazione per il deposito di scarti vegetali.


APERTURA

22 gennaio – 21 dicembre 2019

  • Orario estivo (ora legale)
    Martedì–Venerdì
    10.30–11.30 / 17.00–18.00
    Sabato
    16.00–17.30
    Festivi escluso
  • Orario invernale (ora solare)
    Martedì–Venerdì
    10.30–11.30 / 16.00–17.00
    Sabato
    14.30–16.00
    Festivi escluso

TERRICCIO

La popolazione ha la possibilità di ritirare gratuitamente il terriccio derivato dal compostaggio di scarti vegetali, direttamente alla piazza di Viglio.


CERTIFICAZIONE DEPOSITO
Per limitare gli abusi dei servizi della piazza di compostaggio, le ditte che si occupano della manutenzione dei giardini sono tenute a compilare un formulario che certifica la provenienza del materiale vegetale consegnato.


ECOCENTRI
È possibile fare capo anche agli Ecocentri di Breganzona e Pambio-Noranco per la consegna degli scarti vegetali.

 
..
Rifiuti da giardino
Piazza di compostaggio
Viglio
6925 Gentilino
Visualizza la mappa
T. 091 994 75 70
Ecocentro di Pambio-Noranco
Via ai Pree
Pambio-Noranco
Visualizza la mappa
sito internet

Martedì–Sabato

09.30–17.30

Festivi esclusi

Ecocentro di Breganzona
Zona Crespera
Breganzona
Visualizza la mappa
sito internet

Martedì–Sabato

09.30–17.30

Festivi esclusi

Per lo smaltimento di rifiuti da giardino è predispoto un servizio «porta a porta».

Gli scarti vegetali devono essere esposti in adeguati sacchi aperti, in contenitori o in fascine legate con corda della lunghezza massima di 1.50 ml.


RIFIUTI

È ammesso alla raccolta solo tutto ciò che costituisce materia organica come il taglio d'erba e di siepi, il fogliame, gli scarti dell'orto, i piccoli rami, che può servire da nutrimento agli organismi decompositori.

Per tronchi e legname vario dal diametro superiore a 10 cm, e altro materiale di scarto vegetale si invita la popolazione a far capo alla Piazza di compostaggio a Viglio, o agli Ecocentri di Breganzona e Pambio-Noranco.


GIORNI DI RACCOLTA

Le date di raccolta (normalmente di giovedì) riportate di seguito sono anche pubblicate sul calendario comunale.

 
Visualizza la mappa
Rifiuti domestici

La categoria di rifiuti domestici comprende:

  • Aluminio
  • Carta e cartoni
  • Rifiuti solidi urbani
  • PET
  • Vetro

Questi rifiuti possono essere smaltiti in uno dei tanti Ecopunti che si trovano sul territorio comunale.


ORARI


Carta, Rifiuti solidi urbani, PET
Tutti i giorni
08.00–20.30

Aluminio, Vetro
Giorni feriali
08.00–20.30

Domenica e festivi vietato


DISPOSIZIONI

  • Dall'introduzione della tassa sul sacco per i rifiuti solidi urbani possono essere utilizzati unicamente i sacchi ufficiali di colore giallo, con la scritta blu e il nastrino di chiusura rosso.
  • I cartoni di grandi dimensioni vanno ridotti alfine di poterli inserire nel relativo cassonetto, oppure vanno smaltiti agli Ecocentri di Breganzona e Pambio-Noranco.
  • È vietato depositare rifiuti (carta, cartoni, bottiglie, rifiuti ingombranti, ecc.) all’esterno dei contenitori, anche in caso di cassonetto pieno.

UBICAZIONE

  • Agra, Via Pradello
  • Bigogno, Via Collina d'Oro
  • Carabietta, Via Municipio
  • Certenago, Via Collina d'Oro
  • Certenago, Via Matorèll (posteggio)
  • Gentilino, Via Bora da Besa
  • Gentilino, Via Nocc
  • Montagnola, Via Castell
  • Montagnola, Via dei Gilardi (posteggio)
  • Montagnola, Via Pügnal
  • Montagnola, Via Vignino
  • Orino, Riva Cantonetto
  • Pianroncate, Via dei Piattini
  • Scairolo, Via del Piano
  • Viglio, Piazza S. Giovanni
 
..
Rifiuti speciali · Elettrodomestici
Ecocentro di Pambio-Noranco
Via ai Pree
Pambio-Noranco
Visualizza la mappa
sito internet

Martedì–Sabato

09.30–17.30

Festivi esclusi

Ecocentro di Breganzona
Zona Crespera
Breganzona
Visualizza la mappa
sito internet

Martedì–Sabato

09.30–17.30

Festivi esclusi


RIFIUTI SPECIALI

I rifiuti speciali sono definiti come quella categoria di scarti che, per le loro proprietà chimiche o fisiche, non possono essere raccolti ed eliminati assieme ai rifiuti solidi urbani. Per esempio: vernici, pile, batterie d'auto, lampade al neon, ecc.

I rifiuti speciali contengono sostanze molto pericolose, perciò devono assolutamente essere smaltiti adeguatamente.


ELETTRODOMESTICI
Per elettrodomestici si intende tutti gli apparecchi con componenti elettronicche provenienti dalle economie domestiche o dall'hobbisitica quali: asciugacapelli, aspirapolvere, friggitrici, frigoriferi, televisori, videoregistratori, walkman, telefoni, segreterie telefoniche, telefoni cellulari, computer, stampanti, scanner, copiatrici, trapani, saldatrici, smerigliatrici, tosaerba, torni, ecc.


SMALTIMENTO

Questi rifiuti possono essere consegnati gratuitamente presso gli Ecocentri di Breganzona o Pambio-Noranco.

 
..
Sacco ufficiale dei rifiuti

Dall'introduzione della Tassa sul sacco, nel Comune di Collina d'Oro possono essere utilizzati unicamente i sacchi ufficiali di colore giallo, con la scritta blu e il nastrino di chiusura rosso.


TASSA SUL SACCO

I sacchi ufficiali sono disponibili in 3 capienze:

  • Sacco da 17 L
    Sacco singolo: CHF 0.60
    Rotolo da 10 pezzi: CHF 6.-
  • Sacco da 35 L
    Sacco singolo: CHF 1.15
    Rotolo da 10 pezzi: CHF 11.50
  • Sacco da 60 L
    Sacco singolo: CHF 2.-
    Rotolo da 10 pezzi: CHF 20.-
Sono disponibili anche delle fascette ufficiali per i container da 800L (1 pz): CHF 28.-

PUNTI VENDITA

  • Coop, Agno
  • Coop - Centro Lugano Sud, Grancia
  • Finmoro SA - Tamoil, Sorengo
  • Migros - Centro Agno
  • Migros - Do It + Garden, Montagnola
  • Migros - Do It + Garden, Agno
  • Migros - Parco Commerciale, Grancia
  • Mini Market di Nelfije Kurtaj, Montagnola
  • Salone Girasole di Simona Bonvicini, Carabietta
  • Socar, Pambio Noranco

INFORMAZIONI
Per ulteriori informazioni e le disposizioni complete, consultare il Regolamento e l'Ordinanza municipale.
 
..

Comune
di Collina d’Oro

Sportello di cancelleria, Montagnola
6926 Montagnola
Piazza Brocchi 2
T. 091 986 46 46
e-mail

Sportello

Lunedì / Mercoledì / Giovedì / Venerdì

09.30–12.00 / 14.00–16.00
Martedì
16.00–18.00

Vai al login Contenuti  |  Realizzazione  |  Pagina aggiornata il 16.04.2019